5 incredibili benefici del cibo bio

Benefici del cibo biologico
Ecco 5 motivi per cui è importante prendere in considerazione l’idea di “passare al bio”.

Mangiare sano non significa solo distribuire in maniera adeguata ed equilibrata i diversi nutrienti di cui il nostro organismo ha bisogno ed evitare gli eccessi di sale, grassi saturati e zuccheri. Anche se ci atteniamo a queste regole dietetiche, potrebbe darsi che stiamo intossicando pericolosamente il nostro organismo, seppur mangiando prodotti freschi, apparentemente ottimi e che crediamo siano sani. Ecco 5 motivi per cui è importante prendere in considerazione l’idea di “passare al bio.

1. Per ogni chilo di cereali, frutta e ortaggi bio che mangiamo, evitiamo di ingerire 0,4 mg di pesticidi

Lo spiega l’Ufficio Statale sul Controllo Chimico e Veterinario della Germania. Integrare nei nostri pasti un’alimentazione bio significa, quindi, evitare il rischio di problemi allergici, neurotossici e cancerogeni, poiché gli esperti affermano che a lungo andare non esiste la certezza che dosi anche minime di pesticidi residuali possano essere considerate sicure per l’essere umano. Quindi vale la pena avere un carrello della spesa il più possibile bio.

2. Frutta e verdura bio possono contenere addirittura il 90% in più di vitamina C

Uno studio finanziato dall’Unione Europea tra il 2004 e il 2009 mostrò livelli più alti di acidi grassi polinsaturi nelle carni e fino al 90% in più di vitamina C in frutta e verdure. Tra l’altro, dopo aver analizzato 343 sudi realizzati anteriormente, i ricercatori dell’Università dello Stato di Washington hanno tratto la conclusione che i prodotti organici sono superiori dal punto di vista nutrizionale e che fanno bene alla salute. Secondo questi ricercatori, il fatto di non usare concimi o pesticidi nelle coltivazioni organiche comporta che queste sviluppino tra il 18% e il 69% in più di composti antiossidanti, che possono avere un effetto benefico contro malattie cardiache, cancro e altre patologie.

3. La cultura bio è un tipo di produzione che rispetta i terreni coltivabili

E rispetta anche i cicli naturali, le specie locali più facilmente adattabili e la biodiversità. Si calcola che le tecniche agricole convenzionali abbiano distrutto circa un 25% della biodiversità. Quando si consumano alimenti provenienti dal mercato locale, si consuma meno energia nel trasporto e nella produzione, e questo produce meno gas nocivi che aumentano l’effetto serra. Sono vantaggi economici ed ecologici. Mangiare bio oggi contribuirà a migliorare la salute delle generazioni di domani.

4. I neonati, i bambini e gli adolescenti sono quelli che ne traggono maggiori benefici

Le donne incinte e che allattano si aggiungono alla lista. Perché sono i settori della popolazione più vulnerabili all’effetto nocivo dei pesticidi. Esistono studi che hanno dimostrato che i bambini che seguono diete convenzionali hanno livelli significativamente più alti di residui di pesticidi nella loro urina, rispetto ai bambini che seguono una dieta organica, e questo si pensa possa essere relazionato con una maggiore predisposizione a soffrire di deficit di attenzione e iperattivismo in bambini di 8-15 anni nella cui urina sono stati trovati residui di pesticidi.

5. Il sapore aumenta

I prodotti bio si caratterizzano per il loro genuino sapore tradizionale. Non contengono acqua in eccesso e non sono insipidi, e non ci vogliono 50 condimenti per insaporirli. La alimentazione bio è saporita di suo, ed è davvero un piacere distinguere ogni nuovo gusto o aroma che un buon piatto bio può offrirti. Te ne mostriamo qualcuno solo un con click:  guarda la nostra dispensa bio bio.

¿Quieres comentarnos algo sobre este post?

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *

Puedes usar las siguientes etiquetas y atributos HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>